Club Alpino Italiano

Sezione di Bassano del Grappa

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Tipologie di Dati raccolti

Fra i Dati Personali raccolti da questa Applicazione, in modo autonomo o tramite terze parti, ci sono: Cookie, Dati di utilizzo, Nome e Email.

Altri Dati Personali raccolti potrebbero essere indicati in altre sezioni di questa privacy policy o mediante testi informativi visualizzati contestualmente alla raccolta dei Dati stessi.
I Dati Personali possono essere inseriti volontariamente dall’Utente, oppure raccolti in modo automatico durante l'uso di questa Applicazione.
L’eventuale utilizzo di Cookie - o di altri strumenti di tracciamento - da parte di questa Applicazione o dei titolari dei servizi terzi utilizzati da questa Applicazione, ove non diversamente precisato, ha la finalità di identificare l’Utente e registrare le relative preferenze per finalità strettamente legate all'erogazione del servizio richiesto dall’Utente.
Il mancato conferimento da parte dell’Utente di alcuni Dati Personali potrebbe impedire a questa Applicazione di erogare i propri servizi.

L'Utente si assume la responsabilità dei Dati Personali di terzi pubblicati o condivisi mediante questa Applicazione e garantisce di avere il diritto di comunicarli o diffonderli, liberando il Titolare da qualsiasi responsabilità verso terzi.

logo gruppo naturalistico

Marchio CAI

 

CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione di Bassano del Grappa


Gruppo Naturalistico A. Dal Sasso

 


22-25 aprile 2016
Argentario

Weekend primaverile

 

L'Argentario è il promontorio più alto della costa toscana, con i 635 metri della vetta del monte Telegrafo. Originariamente era un’ isola calcarea, che nel corso dei secoli si è collegata alla vicina terraferma per il sollevamento prima del Tombolo della Feniglia ed in seguito di quello della Giannella per  l’accumulo di detriti portati dal vicino fiume Albegna. Unito alla terraferma dai due cordoni di sabbia, la parte interna del promontorio compresa tra di essi, è bagnata dalla Laguna di Orbetello, una delle aree umide più rilevanti d’Italia, situata lungo importanti rotte migratorie.

Ospita una fauna ricca di circa 200 specie di uccelli acquatici come fenicotteri rosa, anatre, aironi, svassi e cavalieri d’Italia. I  300 ettari che compongono la laguna sono interessati, in larghissima parte, da acqua salmastra in cui, a tratti, affiorano isolotti di limo ricoperti da vegetazione palustre. Nel promontorio prevalgono mosaici dei vari stadi evolutivi della vegetazione mediterranea, dai prati annui alla lecceta. Sono diffusi anche rimboschimenti di conifere e aree coltivate. Le coste sono in gran parte rocciose, a morfologia aspra, costituendo un'area ad elevata diversità floristica con specie rare, endemiche, con resti di vegetazione mediterranea e termofila a sud-ovest,  mesofita nei versanti nord-orientali. Tra le altre tipologie ambientali si trovano affioramenti rocciosi, aree urbanizzate e spiagge, con boschi di latifoglie nelle vallate più fresche. Le praterie aride calcaree sono ricche di orchidee.  La Costa d'Argento è un territorio affascinante e ricercato, non solo per la costa ed il mare che vi s'infrange, ma anche per i panorami straordinari da catturare, girovagando per i sentieri. Qui  la natura e l'ambiente rappresentano una ricchezza immensa.

Di fronte al promontorio dell’Argentario si erge l'isola del Giglio, composta di coste rocciose con falesie di elevato valore naturalistico, che, oltre a far parte del Parco nazionale dell’Arcipelago Toscano, è un'area protetta sia come Sito di Interesse Regionale che come Zona di Protezione Speciale. La cima più alta, nella parte interna centrale dell'isola, il Poggio della Pagana, raggiunge i 496 metri . L'Isola presenta una flora prevalentemente silicicola abbastanza ricca, con specie rare ed endemiche tirreniche.

PROGRAMMA

22 aprile
Ore 6,30     Partenza in pullman dal Piazzale nord Parcheggio Ospedale Bassano del Grappa
Ore 14,00   (circa) Arrivo del gruppo ad Orbetello ed incontro con Federico Ferrara. Trasferimento alla Feniglia ed escursione all’interno della Riserva attraverso il tombolo, costeggiando  la pineta, la duna, la spiaggia e la laguna di Orbetello.
Lunghezza 8 km - dislivello assente -   T

23 aprile
Escursione ad anello da Giglio Porto lungo la dorsale montuosa dell’isola fino a Giglio    Castello, con visita libera del Paese, riconosciuto uno dei borghi più belli d’Italia, situato in posizione molto panoramica. Da Giglio Castello al Faro vecchio e rientro, attraverso l’antica mulattiera, a Giglio Porto.
Parenza traghetto ore 8,00 con imbarco max ore 7,30
Lunghezza 14 km - dislivello 660 m -  E

24 aprile
Traversata del Monte Argentario, dal Pozzarello al Convento dei Passionisti , Punta Telegrafo e discesa a Porto Ercole.
Visita libera della Fortezza e del borgo marinaro.
Lunghezza 16 km - dislivello 690 m -  E

25 aprile

Visita guidata alla zona archeologica della città romana di Cosa, situata nei pressi di    Ansedonia.
Rientro a Bassano del Grappa.

Comprensorio: Argentario
Responsabile gita: Antonietta Mazzarolo tel 347 8632375, Claudio Bizzotto
Abbigliamento: Da media montagna
Trasporto: Pullman

 

Altitudine Salita Discesa Difficoltà Tempo
da definire da definire da definire E da definire


 

NB Le escursioni per la maggior parte degli itinerari saranno su sentieri pedestri e cicloturistici, a volte con tratti ripidi non esposti, mulattiere e comode strade forestali. Sono lunghi, ma di livello medio.
Gli itinerari possono subire cambiamenti in base alle condizioni meteo-atmosferiche, a valutazioni di carattere tecnico o di sicurezza, e in generale in base al giudizio della Guida

Si effettuerà il soggiorno presso il residence La Pineta, vicino alla spiaggia, a 2 km dalla città di Albinia.
Le camere si trovano in bungalow, mentre cena e prima colazione verranno servite nel ristorante.

 

P.S. La gita è valida per il concorso fotografico: Un click con il Gruppo Naturalistico
Visitate il nostro sito: www.grupponaturalisticodalsasso.it      

 

Novembre

23

Giovedì